CHIOCCIOLE GIGANTI

Che dimensioni raggiungono le Chiocciole Giganti?

A contendersi lo scettro di chiocciola più grande del mondo ci sono due specie, ma c’è chi batte tutti…

Le chiocciole più grandi del mondo sono originarie dell’Africa centrale. Raggiungono dimensioni enormi se confrontate con gli animaletti che siete abituati a veder strisciare in giardino. Per esempio, Helix Pomatia è una tra le lumache (sarebbe più corretto usare il termine chiocciole) più grandi che vivono in Europa. 

Probabilmente la conoscete con il termine di Vignaiola o Borgognona, vabbè insomma… Helix Pomatia è la classica escargot che mangiano i francesi. Raggiunge al massimo i 4,5 cm di guscio e un peso di circa 20 grammi. Questo giusto per poter fare un confronto con i giganti africani.

helix pomatia
Helix Pomatia, una tra le chiocciole europee che raggiungono le dimensioni maggiori (4,5 cm)

Ma ora passiamo ai dati che più vi interessano, quelli delle chiocciole giganti. In realtà ne esistono molte specie. Quella più diffusa e allevata è senza dubbio Achatina fulica, che comprende anche le varianti white jade (mollusco albino), rodatzi (guscio albino) e jadatzi (guscio e mollusco albini). Le fulica raggiungono e possono superare i 15 centimetri di guscio: più del triplo dei “colossi europei”!

Ma siamo solo all’inizio. Nel continente nero vivono molte altre lumache che superano i 15 cm. Alcune, come immaculata e reticulata, appartengono alla famiglia delle Lissachatina (la stessa delle fulica). A contendersi lo scettro di chiocciola terrestre più grande del mondo però troviamo due specie differenti: Achatina achatina e Archachatina marginata ovum. L’esemplare più grande mai documentato si chiama Gee Geronimo e appartiene alla specie col nome meno complicato tra i due, Achatina achatina.

Il riconoscimento ufficiale arriva nientepopodimenoche dal Guinness World Record. Non so come ve la caviate con l’inglese, per sicurezza vi traduco io questo record pazzesco:

Il più grande gasteropode terrestre è la chiocciola africana Achatina achatina. Il più grande esemplare mai registrato misurava 39,3 cm alla massima estensione dalla testa alla coda. La lunghezza della conchiglia era di 27,3 cm nel dicembre 1978. Pesava esattamente 900 g. Chiamata Gee Geronimo, questa chiocciola era di proprietà di Christopher Hudson (1955-79) di Hove, East Sussex, Regno Unito, e fu raccolta in Sierra Leone nel giugno del 1976.

gee geronimo
Achatina achatina e Cornu aspersum (chiocciola europea) – Foto da www.guinnessworldrecords.com

Capito? Quasi 40 cm di mollusco, più di 27 cm di guscio e quasi un Kg di peso! Il buon Gee Geronimo pesava come 45 tra le più grandi chiocciole adulte europee. Questo però non significa che tutti gli esemplari di Achatina achatina possano raggiungere queste notevoli dimensioni. Tra l’altro gli esemplari allevati in cattività sono spesso figli di chiocciole imparentate fra loro. Questi incesti non sono nocivi come in altre specie, ma sicuramente la prole difficilmente raggiungerà dimensioni record.

Dall’altra parte sono pronto a scommettere che in qualche parte della foresta ghanese o nigeriana esista qualche Achatina achatina più grande della chiocciola raccolta dall’inglese. In fondo stiamo parlando di animali che, in natura, difficilmente vengono a contatto con l’uomo. In ogni caso queste chiocciole “giganti”, per vivere in cattività non hanno bisogno di spazi immensi, basta un buon terrario con tutte le accortezze del caso… qui ti spiego cosa ti serve per allestirlo e qui come si allevano le chiocciole giganti.

Finora abbiamo parlato di gasteropodi terrestri. Il vero record però appartiene ad una specie marina: Syrinx aruanus. Un bestione di quasi 20 kg, che può raggiungere i 90 cm di lunghezza. Se proprio vogliamo esagerare, ma qui si parla di lumache senza guscio, troviamo un altro colosso: Aplysia vaccaria; un lumacone tutto nero che alla massima estensione può sfiorare il metro di lunghezza.

Syrinx aruanus
Syrinx aruanus, il più grande gasteropode esistente – Foto da www.today.it