CHIOCCIOLE GIGANTI

Costruisci il tuo terrario per Chiocciole Giganti

Tutto il necessario per realizzare un terrario con i fiocchi per le tue lumache giganti.

È difficile? Assolutamente no.

Per realizzare un terrario per le nostre chiocciole giganti non abbiamo bisogno di molte cose. Sperando di aiutarti nella ricerca del materiale inserisco i link dei prodotti che ho trovato più vantaggiosi su internet, aggiornati al 12 marzo 2021. I prezzi che ho scritto sono solo indicativi.

Ecco l’elenco del necessario:

BOX IN PLASTICA (8€-30€): sconsiglio il vetro, anche se esteticamente più bello (la plastica è più semplice da pulire, più leggera, meno ingombrante ecc.). Le dimensioni? Non serve esagerare… 50x30x40 cm è più che sufficiente per 5-6 lumache adulte.

Su Amazon ho trovato tre contenitori perfetti per diventare un terrario: il primo (39 x 29 x 24 cm), molto semplice ed economico. Il secondo (60 x 40 x 36 cm) è più grande e dotato di ruote per facilitare il trasporto. Non ho trovato altre valide opzioni, perché spesso le recensioni denunciavano la fraglilità della plastica.

FIBRA DI COCCO (meno di 5€ per riempire un terrario):

18403648_1239740949471758_8278168261837782711_n.jpg
Un esemplare di terrario sorridente

Il substrato è fondamentale per una sana crescita degli animali. Io consiglio assolutamente la fibra di cocco, che è economica ed utilizzata dalla maggior parte degli allevatori. Le alternative sono terriccio e torba universale a ph7, ma con la fibra di cocco si va sul sicuro. Quando la acquisti occupa poco spazio; bisogna inserirla in acqua e si dilaterà in maniera impressionante. Per il terrario basterà un substrato di circa 15cm, quindi non usarla tutta… la confezione di fibra di cocco basterà per riempire moooolti terrari.

Personalmente posso consigliarti di acquistarla online… io mi sono trovato benissimo con questa, perché il rapporto qualità-prezzo è davvero ottimo. Alcuni colleghi si sono trovati bene anche con quest’altra. Valuta anche in base ad eventuali prezzi scontati.

OSSO DI SEPPIA: Anche questo è essenziale, perché le chiocciole hanno bisogno di calcio per il guscio. Vedrai che le tue Achatina mangeranno tutta la parte tenera dell’osso!

Io mi procuro l’osso di seppia gratuitamente in pescheria, ma puoi trovarlo nei negozi per animali (generalmente lo utilizzano per gli uccelli) oppure online. Su Amazon ho trovato questi ossi grandi, che sicuramente dureranno molto tempo (sono i migliori come punteggio di recensioni). Poi ci sono anche questi un po’ più piccoli: tra le recensioni c’è una foto di chioccioline che li stanno gustando! Su Ebay invece c’era questa busta da 2 kg a circa 30€, ma nel momento in cui sto scrivendo non è disponibile. I prezzi effettivamente non sono super economici per degli ossi di seppia, quindi se hai un buon rapporto con la pescheria fattene regalare qualcuno. Non dimenticare di farli bollire in acqua per eliminare eventuali parassiti. Una soluzione alternativa è il carbonato di calcio in versione da kg o da 50 grammi.

TERMOSTATO CON SERPENTINA/TAPPETINO RISCALDANTE (30€-80€): è fortemente consigliato per l’inverno. Se la temperatura non è sufficientemente alta le chiocciole giganti potrebbero andare in letargo o addirittura morire se le temperature in casa fossero veramente molto fredde.

Cos’è un termostato? Una specie di termometro, dotato di sonda, che permette di stabilizzare la temperatura all’interno del box. Quando questa esce dal range desiderato, il termostato attiva la serpentina, che inizia a riscaldare il terreno fino a quando la temperatura non avrà raggiunto il livello desiderato. Purtroppo quello che ho acquistato io non è più disponibile; dando un occhio ho trovato questo qui, che ha delle ottime recensioni, ma magari ne trovi di più economici. Per sicurezza controllo la temperatura anche con un normale termometro, anche se finora il termostato che ho acquistato su Amazon è sempre stato super affidabile.

La serpentina riscaldante va posizionata all’esterno del terrario, a contatto con la superficie inferiore del box. È bene lasciare una parte della base non a contatto con la serpentina, in modo che le chiocciole possano andare verso la parte più fresca se lo desiderano. Questa, per esempio, è una serpentina che può fare al caso tuo.

Per andare sul sicuro puoi acquistare assieme sia il termostato che la serpentina riscaldante. Non è stato facile trovarli entrambi. Alla fine mi sono imbattuto in questo prodotto su Ebay e su quest’altro su Amazon (con ottime recensioni).

UNO SPRUZZINO (3€-8€): serve a nebulizzare il terrario, per mantenere alta l’umidità. NON utilizzare spruzzini riciclati, che possono contenere tracce di sostanze chimiche. Puoi trovarli a pochi euro nei negozi di hobbistica oppure online. Sono andato a cercarti anche questi ahahah Ecco a te un bel vaporizzatore, ma forse è ancor meglio questo… disponibile anche in versione color melanzana, io lo prenderei solo per questo motivo ahahah (come non detto… oggi non è più disponibile).

IGROMETRO (4€-6€): Se vuoi fare le cose come si deve, cerca di misurare correttamente l’umidità nel terrario (alla temperatura ci pensa il termostato). Esistono igrometri molto costosi, ma per cominciare può bastare una robetta del genere, perfetta per controllare i parametri del terrario della tua lumaca gigante. Io sto utilizzando questo igrometro/termometro e va benissimo, solo che la spedizione (Ebay) ci ha messo un bel po’ ad arrivare.

SOTTOVASO O PIATTINO: per evitare di mettere a contatto il cibo con la fibra di cocco molti allevatori utilizzano queste soluzioni. L’unica raccomandazione che ti faccio è di non utilizzare materiali troppo duri, così che le chiocciole, cadendo, non rischino di danneggiare il guscio.

È tutto. Poi ovviamente serve il cibo, ma non credo tu abbia bisogno di un link al fruttivendolo o supermercato più vicino 🙂

Una volta allestito un buon terrario puoi anche iniziare a rientrare delle spese, guadagnando qualcosina.

P.S. Se vuoi avere una guida sempre accanto a te, in modo da evitare errori durante l’allevamento delle chiocciole giganti, puoi contare sul manuale di allevamento che ho scritto per chi vuole dare inizio a questa avventura 🙂